lunedì 30 settembre 2013

giochi in ordine anche per chi non sa leggere

il mio quesito era: come aiutarli a giocare senza andare a tentoni per trovare quello che cercano e come fare in modo che la messa in ordine - comunque combattuta - fosse più facile ed efficace?
il fatto è che sia matteo che pietro sono allergici alla polvere, quindi non potevo lasciare tutti i giochi a vista, ma non volevo nemmeno chiuderli dietro un armadio asettico dentro il quale comunque avrebbe regnato il caos. 





allora ho pensato a degli scatoloni (i trofast di ikea) personalizzati da disegni che ne indicassero il contenuto.
li ho realizzati un pomeriggio con loro, con dei semplici pezzi di cartoncino che assemblati creano l'immagine.
per lo meno adesso non mi chiedono continuamente "mamma, dov'è....?" e mettono a posto con facilità, si sentono autonomi e mi pare proprio che questo gli piaccia!

11 commenti:

  1. Ah!, vedi che siamo proprio in sintonia!. Anch'io avevo in mente di fare degli adesivi per mettere in ordine giochi e vestiti!!!!!!!, solo che io ancora non li ho fatti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!. Brava, sono proprio belli, mi piace che li hai fatto insieme a loro!.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ci siamo divertiti, loro sceglievano i colori e io tagliavo!

      Elimina
  2. Mi piace davvero il modo che hai con loro, sai?

    RispondiElimina
  3. Oh, questo servirebbe molto anche a noi, altro che se servirebbe... anche se, presumo che i giocattoli sarebbero comunque fuori dalle scatole e non dentro! Nel dubbio, tanto vale provarci! ;-)
    Grazie mille dell'idea, sono molto carini e siete stati molto bravi! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. clara. questa idea aiuta solo per aiutarli a mettere in ordine quando riusciamo a costringerli a farlo! io per esempio gli dico che arriva l'uragano e quello che trova per terra se lo porta via!...matteo incredibilmente ne è ancora spaventato!!

      Elimina
  4. Mio figlio si è fatto da solo dei disegni che poi abbiamo appiccicato sulle varie scatole. Disegni che indicano il contenuto delle scatole stesse. E' stata una sua iniziativa, nata in seguito ad un lavoro analogo fatto alla scuola materna. Io è una cosa che, comunque, faccio da sempre per le mie mille scatole dei miei molti lavoretti (è un modo per semplificarsi la vita). in generale è giusto che i bambini imparino a tenere in ordine le loro cose. E' una questione di rispetto per gli oggetti e per le cose materiali che vanno comunque curate e tenute bene. In ogni caso alla scuola materna insegnano che l'ordine negli oggetti si traduce anche in un ordine mentale. Credo sia molto vero.

    RispondiElimina