venerdì 24 maggio 2013

e che ne facciamo poi degli origami?




mi ero proprio dimenticata di averlo questo libretto di muji.  l'ho ritrovato per caso qualche mattina fa mentre tentavo di lavarmi nonostante avessi tutti e due i nani a casa: cercavo disperatamente in camera mia qualcosa che destasse il loro interesse per almeno 10 minuti e non li facesse correre su e giù per la casa. 
e così l'ho trovato, nascosto in un montone di cose tra le più svariate sulla mia cassettiera (dove davvero non so cos'altro ci sia....siamo ancora in fase appena traslocati e senza mobili... nonostante a giugno siano due anni che stiamo qui!).

è stato un vero successone: sono rimasti concentrati a guardarselo per un buon quarto d'ora e dopo è iniziato anche il tormentone "li facciamo?". 

infatti è davvero carino: si tratta di un libro-gioco con origami di animali per ogni lettera dell'alfabeto. gli animali vengono con forme divertenti, le texture di ognuno sono belle perchè non sempre legate alla realtà dell'animale e con le due facce del foglio diverse. sono anche abbastanza facili da realizzare, nonostante le istruzioni minuscole e con pochissimi passaggi descritti.









li abbiamo realizzati quasi tutti, e due (gatto e pinguino) mi sono stati addirittura regalati!


li abbiamo messi temporaneamente sullo specchio in camera mia (per la foto ho dovuto spostarli per mancanza di luce), ma dobbiamo trovare una collocazione anche per loro. e si, la collocazione, perchè il gioco è continuato cercando di trovare un posto dove poterli tenere senza farli rovinare / schiacciare durante le sessioni di gioco incontrollato!
così ieri abbiamo avuto un'idea divertente. tempo fa avevamo portato a casa un lungo ramo da una gita in un castagneto e abbiamo pensato di farlo diventare un immaginario sentiero di montagna percorso dagli animali.


e così la tigre, la volpe, il giaguaro, l'uccello, la zebra e il coccodrillo hanno cominciato ad avventurarsi nella discesa!
(la scelta di appendere il ramo in verticale è per favorire la visione dall'alto degli animali)


abbiamo utilizzato:
  • un ramo 
  • filo di ferro da avvolgere a spirale lungo il ramo per creare una base per agganciare gli animali, poi fissati anch'essi con del filo di ferro. ho scelto quello brunito, più malleabile e che si mimetizza meglio con il colore del legno
  • spillatrice per qualche gambetta troppo svolazzante
non ci sono entrati tutti, ma per i senza-tetto troveremo uno soluzione!

ci restava il problema della balena, che inizialmente matteo era disposto a far scendere giù insieme agli altri, poi ci ha pensato un pò e ha detto "facciamo un mare!". detto, fatto. abbiamo trovato un altro ramoscello più piccolo, rivestito con carta velina azzurra, ed ecco un onda per la balena!


matteo ha conservato tutti i materiali di scarto nel suo mucchio "per fare le invenzioni" (così denominato da lui). ...ha già l'etica del riciclo!

20 commenti:

  1. anche io sono stata tentata più volte da quel libro ma per ora non ce l'ho... non credo resisterò oltre però...
    (ecco un'altra decorazione per la tua parete?) :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti mi piaciuto molto anche il poterlo appendere a muro proprio per questo! : )

      Elimina
  2. Ma che bello! Ma gli animali sono già nel libro o la carta così bella l'hai trovata tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il libro è costituito da una serie di pagine, ognuna contenente una lettera che si trasforma in animale: si stacca e ha già le linee di piegatura. belle le carte vero??

      Elimina
  3. bello!... gli animali che scendono dalla montagna sono stupendi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. divertente l'idea, vero? era tempo che mi immaginavo come poter usare quel ramo lungo....!

      Elimina
  4. ...come sono contenta!!!! un bacio.

    RispondiElimina
  5. Ma che bella l'idea del ramo!!! Per non parlare delle ' invenzioni'...
    Proprio carine....
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo dovresti vedere il suo "mucchio per fare le invenzioni", una catasta di cartoni, plastiche, tappi, fili e barattoli. e quando fa le sue invenzioni incolla alcuni di questi pezzi tra loro....tipo installazione astratta!

      Elimina
  6. Be' Serena, il tuo asso nella manica non poteva di certo fallire! Gli animaletti sono splendidi e lo sono ancor di più sistemati in fila sul ramoscello!
    Davvero una splendida idea!

    RispondiElimina
  7. mi pare proprio una soluzione ben riuscita

    RispondiElimina
  8. Questo è un post bellissimo!!sono rimasta incantata davanti alle foto di tutti questi animaletti...che belli!!!
    ciao
    ilaria
    Ps: Se ti va passa da me,ho aperto un giveaway mooolto special!!

    RispondiElimina